Reebok: dagli USA una frenata alla categoria fitness shoes?

Negli USA Reebok, marchio del gruppo Adidas, è stata condannata a pagare 25 milioni di USD per pubblicità ingannevole in merito alle sue scarpe “tonificanti”, che hanno creato da poco una nuova categoria di prodotto, le fitness shoes, che promettono gambe e glutei rassodati grazie alla loro tecnologia: dalle Shape-up Skechers alle Fit Flop, alle “imitazioni” realizzate da vari Brand leader (occorre dire che l’unica azienda che non si è lasciata trascinare dal fenomeno è stata Nike, coerente nella sua strategia di fitness attivo e non passivo).
Vd: http://it.fashionmag.com/news-205084-Reebok-paghera-25-milioni-di-per-pubblicita-ingannevole-sulle-sue-scarpe-tonificanti

Annamaria Cofano

Annunci

Excelsior, stasera inaugurazione

Stasera, alle 18:00, è iniziata l’inaugurazione del tanto atteso (ne avevo parlato in un post il 27 marzo) mega-store del lusso targato Coin, l’Excelsior.

Un’iniziativa che riporta agli antichi splendori i 5000 mq ed i 6 piani di questo storico edificio, una volta cinema della borghesia milanese, oggi ridisegnato dall’architetto Jean Nouvel, per ospitare le griffe più esclusive della moda.

Sotto la direzione artistica di Antonia Giacinti, titolare della famosa boutique Antonia, per l’area moda e design, non potrà che diventare una meta dello shopping a Milano.

La pasticceria Ladurée garantisce una deliziosa pausa ristoratrice tra un acquisto e l’altro.

Una strategia a tre livelli per il gruppo Coin (http://www.gruppocoin.it/): dall’entry level con OVS Industry ed Upim (entrambi rilanciati), al medium range con Coin fino al luxury con l’Excelsior.

Ecco alcune foto dell’inaugurazione.

Annamaria Cofano

20110906-105756.jpg

20110906-105808.jpg

20110906-105817.jpg

20110906-105824.jpg

20110906-105830.jpg

20110906-105836.jpg

20110906-105842.jpg

20110906-105853.jpg

20110906-105901.jpg

20110906-105910.jpg

20110906-105917.jpg

20110906-105924.jpg

Luxottica festeggia mezzo secolo e ‘ringrazia’ i dipendenti

Ho avuto il piacere di ascoltare Andrea Guerra, CEO di Luxottica, manager non solo di lunga esperienza ma uomo di valori e coesione all’azienda che ha “sposato”.
Le sue parole su Del Vecchio ce lo hanno dipinto come un imprenditore vecchio stile nel senso migliore del termine, e la gestione di Guerra ha portato una ventata di modernità positiva.
Lo stile dell’azienda è ben rappresentato dalla decisione di festeggiare i 50 anni distribuendo azioni ai propri dipendenti (leggi: http://it.fashionmag.com/news-198720-Luxottica-festeggia-mezzo-secolo-e-ringrazia-i-dipendenti).
A voi i commenti ed i leciti confronti con le aziende in cui lavorate o per cui collaborate.

Annamaria Cofano